Home » CHI SIAMO

CHI SIAMO


Ambito Territoriale di Caccia KR2

Ambito Territoriale di Caccia KR2 - ATC  KR2

 L'ambito territoriale di caccia, A.T.C., e' struttura associativa, senza fini di lucro, 

formata  secondo  i  criteri  della
legge  n. 157/92, che persegne scopi di programmazione dell'attivita' venatoria e
di gestione
della fauna selvatica su una porzione sub-provinciale di territorio agro-silvo-pastorale.

Ai fini di una corretta gestione del territorio e della fauna selvatica, della tutela delle produzioni agricole, della valorizzazione e ricomposizione di habitat idonei al mantenimento e all’incremento delle popolazioni della fauna selvatica all’interno del territorio di propria competenza, così come individuato dai propri piani poliennali e dal piano faunistico-venatorio della provincia, l’A.T.C. esplica le funzioni ed i compiti ad esso attribuiti dalla legislazione vigente, nonché quelle attività che si rendano comunque necessarie al conseguimento delle proprie finalità istituzionali.

  Sono organi dell'ambito:
   1) il presidente;
   2) il comitato di gestione;
   3) l'assemblea dei soci;
   4) il Collegio dei revisori dei conti.

L' Ambito Territoriale di Caccia KR2, racchiude dieci comuni con numero di cacciatori :

  1. Cotronei "60",
  2. Crotone "222",
  3. Cutro "30",
  4. Isola di Capo Rizzuto "75", 
  5. Mesoraca "60", 
  6. Petilia Policastro "96",
  7. RoccaBernarda "68", 
  8. San Mauro Marchesato "22", 
  9. Santa Severina "15",
  10. Scandale"29",

TOTALE 677

SEDE ATCKR2 CROTONE VIA PANELLA 178

SEDE ATCKR2 CROTONE VIA PANELLA 178 - ATC  KR2

PRESIDENTE ATC : FUNZIONI E COMPITI

Il presidente dell’A.T.C. è eletto, con voto segreto, dal comitato di gestione fra i suoi componenti.Qualora nessuno dei candidati abbia ottenuto la maggioranza assoluta, si procede alla votazione di ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti. Nella votazione di ballottaggio risulta eletto il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti; 

Il presidente ha la legale rappresentanza dell’A.T.C., e svolge le seguenti funzioni:

convoca e presiede l’assemblea dei cacciatori iscritti ed il comitato di gestione, stabilendone l’ordine del giorno;

sovrintende i compiti amministrativi e assicura l’osservanza delle norme di legge dello statuto e dei regolamenti e l’esecuzione delle decisioni degli organi sociali;

sovrintende al personale ed ai collaboratori;

firma gli atti e la corrispondenza;

nomina il vice-presidente, scegliendolo fra i membri del comitato di gestione, e può deliberare, in caso di necessità ed urgenza tali da non consentire la convocazione del comitato di gestione, sulle materie di competenza del comitato stesso. Tali deliberazioni devono essere comunicate al comitato di gestione nella sua prima successiva adunanza per la ratifica;

può delegare a membri del comitato di gestione funzioni di propria competenza;

può proporre al presidente della provincia la sostituzione di uno o più membri del comitato di gestione per accertate e ripetute inadempienze o assenze non motivate. 

In caso di assenza o di impedimento, ed in ogni caso nell’ipotesi di necessità ed urgenza, il presidente è sostituito, nelle sue funzioni, dal vice-presidente.

Nel caso di dimissioni o impedimento definitivo del presidente, il vice-presidente o, in sua assenza o impedimento, il membro più anziano di età del comitato di gestione, deve riunire, entro dieci giorni, il comitato stesso, per provvedere alla nomina del sostituto. Nel frattempo, e fino a nuova elezione, il vice-presidente o, in sua assenza, il membro più anziano del comitato, svolge le funzioni del presidente con i soli poteri di ordinaria amministrazione, mentre la straordinaria amministrazione è provvisoriamente di competenza del comitato di gestione.

 

COMITATO DI GESTIONE E I SUOI COMPITI

COMITATO DI GESTIONE E I SUOI COMPITI - ATC  KR2

 I comitati di gestione sono nominati dal presidente della

Provincia su designazione degli enti locali e delle organizzazioni  e
delle  associazioni  venatorie  e di protezione ambientale legalmente
riconosciute.
Essi sono costituiti da:
   due rappresentanti della provincia esperti in materia di caccia;
   due rappresentanti dei Comuni compresi nell'ambito territoriale  a
gestione programmata della caccia;
   sei  rappresentanti  delle  organizzazioni  professionali agricole
maggiormente   rappresentative   a   livello   nazionale   legalmente
riconosciute;
   sei   rappresentanti   delle   associazioni   venatorie  nazionali
riconosciute presenti in forma organizzata sul territorio;
   quattro rappresentanti scelti tra le  associazioni  di  protezione
ambientale presenti nel Consiglio nazionale per l'ambiente.
  I  comitati  di  gestione hanno compiti di gestione faunistica e di
organizzazione dell'attivita' venatoria nel territorio di competenza.
Programmano gli interventi per migliorare l'habitat e le attivita' di
ricognizione delle risorse ambientali e della consistenza faunistica

 

 

DIRETTIVO

Presidente: RENDA FRANCESCO

Vice Presidente:

Segretario:

COMITATO DI GESTIONE

Rappresentante dei Comuni: 
Rappresentante dei Comuni: 
Rappresentante Provincia:  
Rappresentante Provincia: 
Federcaccia: 
Arcicaccia:  
Italcaccia: 
ANLC: 
U.N Enalcaccia P.T: 
ANUU: 
E.P.S : 
CANAPA: 
Coldiretti: 
Confagricoltura: 
Copagri-uci: 
Italianostra: 
Legambiente: 
WWF:
LIDA:                                                                                                        

CIA:                                                                                                 

Rappresentanti dei Comuni ATCKR2

Rappresentanti dei Comuni ATCKR2 - ATC  KR2

COTRONEI: 
CUTRO: 
ISOLA C.R: 
MESORACA:  
PETILIA POLICASTRo: 
ROCCABERNARDA:
SAN MAURO MARCHESATO:
SANTA SEVERINA:
SCANDALE:
CROTONE: